“L’esperienza non è ciò che ti succede. È quello che ne fai di ciò che ti succede” Aldous Huxley


Benvenuto e benvenuta!

Se sei arrivato o arrivata qui, oggi, di certo c'è un buon motivo. E ti sarà presto facile capire quale, se ti manterrai in ascolto e in connessione con quella parte di Te che chiamiamo intuito, che è la parte con cui sto parlando in questo momento. Vorrei parlarti come se fossi lì, di fronte a Te, faccia a faccia. Per questo ti chiedo di prenderti qualche secondo per metterti in una posizione comoda, e aprirti ad un ascolto vero, sincero, umano. Così ti sarà più facile sentire in che modo quello che ti sto per dire ti riguarda. Ed è un buon modo che puoi utilizzare in qualunque momento tu abbia bisogno di ascoltare più profondamente, e capire velocemente se una cosa fa per Te in quel momento della tua vita. Questo ti porterà un notevole risparmio di tempo, energia e denaro. Per farlo, è sufficiente che ti concentri sul tuo respiro, adesso, in questo preciso momento. Ti puoi accorgere che stai respirando, mentre leggi queste poche righe? Se vuoi raggiungere una maggiore profondità, ti consiglio di chiudere gli occhi e contare i tuoi respiri andando a ritroso, da 10 a 1.

Ora che sei qui, di fronte a me, ti svelerò un segreto estremamente semplice (quasi banale) e al tempo stesso estremamente importante. Tu hai già tutto ciò che ti serve, dentro di Te, per far fronte alle situazioni che la vita ti porta a sperimentare. Tu (come chiunque altro) hai già tutto ciò di cui hai bisogno per vivere una vita felice, piena e soddisfacente. Fin dalla nascita. Esattamente come un seme contiene già in potenza tutta l'informazione e l'estensione della pianta, del fiore e del frutto, ognuno di noi nasce con tutte le risorse per poter vivere al meglio la propria fioritura.


Certo da solo il seme non basta. Sappiamo tutti benissimo che il seme ha bisogno di un terreno per poter sviluppare in maniera tridimensionale tutte le sue potenzialità. Ed è esattamente ciò che abbiamo fatto venendo al mondo. Nessuno di noi nasce senza un contesto. E questo contesto (famigliare, sociale, culturale) nel bene e nel male (o per meglio dire "al di là del bene e del male") con tutti i suoi limiti e le sue qualità, è parte del tuo singolare percorso e serve, esattamente così come è, per la tua realizzazione.

E qui arriviamo all'aspetto cruciale, a ciò che può davvero fare la differenza nella qualità e nella capacità di crescita di una qualsiasi pianta: il nutrimento. Ogni seme infatti, pur avendo in sé tutte le potenzialità per fiorire, e pur essendo piantato nel terreno, ha bisogno di nutrimento: di acqua e di sole. E la qualità e la quantità del nutrimento che riceverà sarà determinante per la sua crescita e la sua evoluzione.

E Tu? Quale nutrimento scegli di dare al tuo seme?
Con quali pensieri e quali emozioni scegli di nutrire il tuo giardino?
Quanto scegli di prenderti cura di Te? Della tua gioia?

Ora ti svelerò un altro segreto, ancora più importante di quello precedente.
(Ci sei? Sei ancora in ascolto? In connessione con quella parte profonda di Te? Sei consapevole del tuo respiro in questo istante? Bene!)

Questo preciso istante è il momento in cui puoi cominciare una nuova vita. Ora è il momento di maggior potere che Tu abbia mai vissuto. Non importa da dove arrivi, quali posti Tu abbia attraversato per arrivare qui: in questo punto preciso della tua vita sei davanti ad una porta (che è una incredibile occasione). Se sei qui, è perché sai che c’è qualcosa che non ti torna nella vita…una parte di Te sospetta che ci sia più di quello che ti hanno insegnato, che ci sia altro. Per questo sei qui: perché una parte di Te vorrebbe vedere che cosa c’è dietro quella porta.

Non sono io che ti posso aprire quella porta…solo Tu hai le chiavi (ricordi?? Tu hai già tutto quello che ti serve!). Io posso solo aiutarti a vederla, come di fatto sto facendo, e sostenerti nel momento in cui Tu decidessi di aprirla e cominciare un nuovo viaggio alla scoperta di Te stesso o Te stessa.

Ho già parlato fin troppo!
A Te la scelta: torni indietro o mi segui oltre questa prima soglia?


Per aprire la porta, se non l'hai ancora fatto clicca sull'immagine...

LoginRicorda la passwordCrea un portaleCrea un sitoTutorialInformazioni